Alla riconquista dell’importo tradito. Il CIP6

apr
2009
26

scritto da on Ambiente

1 commento

Non tutti sanno che diversi anni fa si cercò di fare una legge che permettesse alla gente di contribuire, attraverso una parte delle tasse della propria bolletta della luce, per la ricerca e gli investimenti nelle energie rinnovabili e quindi non inquinanti.

Purtroppo le lobby petrolifere, inceneristiche ci misero lo zampino e così la politica dirottò questo contributo anche ad altre tipologie di energie...nella legge chiamate "assimilate"  alle rinnovabili.

Così contro la volontà dell'Unione Europea, che ritiene tale norma illeggittima in quanto da destinarsi esclusivamente alle rinnovabili, oltre il 7% dell'importo della bolletta elettrica, invece che per incrementare lo sviluppo di energie rinnovabili, è stato destinato per finanziare impianti di incenerimento che bruciano scarti di raffineria e di lavorazioni industriali, plastica dai rifiuti urbani e assimilati e molte altre sostanze inquinanti, che contribuiscono all'incremento delle malattie ed all'inquinamento ambientale.

Leggete il post sul sito di Beppe Grillo.

Una associazione però sta preparando una vertenza per recuperare questi soldi impropriamente e illegittimamente destinati a fonti non rinnovabili

Se sei un utente titolare di un contratto di energia elettrica privato o aziendale, puoi chiedere la restituzione della somma che dal 2001 al 2007 è stata illegalmente utilizzata, ed evitare di pagarla anche in futuro.

In caso di vittoria avrai indietro i tuoi soldi. Avrai difeso un diritto tuo e dei tuoi figli, e avrai tutelato salute e ambiente. Motivi che sono alla base della vertenza nazionale.

In caso di sconfitta non avrai indietro i tuoi soldi. Ogni altro onere sarà a carico dell’Associazione.

La vertenza CIP6 è una causa promossa in tutta Italia dall'Associazione Dirittoalfuturo (www.dirittoalfuturo.it) per ottenere il rimborso di quella parte dei CIP6 (presente in qualsiasi nostra bolletta elettrica, in precedenza sotto la voce A3) destinati finora alle assimilabili. Per maggiori informazioni vai qui

1 commento

Trackback e pingback

  1. Il blog di Luciano Crimi » Ritorno al passato
    [...] nostri soldini) nessuno è in grado di sostenerne la costruzione ne tantomeno il funzionamento (leggasi articolo sul CIP 6). …

Lascia un Commento