AMAT … 50 anni “persi” e li dimostra tutti

mag
2014
16

scritto da on Palermo

Nessun commento

Avevo promesso di non parlare più del passato e quindi della mia precedente esperienza di vita a Palermo ma un piccolo evento mi costringe a farlo.

Nell'aprile 2014 mi è arrivata un'email da parte di AMAT Palermo (essendomi dimenticato di cancellarmi dalla newsletter). Per tutti coloro che non sono di Palermo, AMAT è la municipalizzata dei trasporti pubblici della città siciliana.

Nell'email AMAT, visto che nel 2014 ricorre il cinquantenario dalla fondazione, organizza un concorso online ( vedi link ) e invita tutti gli utenti a pensare al nuovo logo della società. Il concorso è aperto a tutti ed è gratuito.

Avendo vissuto per diversi anni a Palermo e toccando con mano il servizio, ho voluto parteciparvi dando nel contempo una sferzata critica.

Mi metto così al lavoro e, seguendo i dettagli del regolamento del concorso, realizzo un logo che pubblico qui:

Logo AMAT

Questo è il logo che ho inviato all'AMAT

Pensavo seriamente che AMAT avrebbe censurato la mia proposta come provocatoria e invece con indifferenza mista a sfida mi risponde via email il 16 maggio 2014 dicendo che purtroppo il mio logo non è stato valutato positivamente ma che comunque verrà pubblicato sul sito dell'AMAT. Ecco lo screenshot dell'email:

Email AMAT

Email AMAT

Resto stupito, hanno avuto il coraggio di pubblicarlo sul serio? Mi catapulto immediatamente sul loro sito web e scopro che al link citato vi è ....

Logo modificato da AMAT

Logo modificato da AMAT

Incredibile, hanno avuto il coraggio di modificare una mia creazione e pubblicarla associandola al mio nome. Una censura oscurantista tipica della città. Anche nell'ambiente lavorativo avevo avuto non poche esperienze di questo tipo (Università di Palermo). Stupito quindi ma non più di tanto.

Unica nota positiva....sono il primo logo nella lista sul sito web.

Lascia un Commento